fbpx
Tel 3403013152 info@dinoarduini.com
Seleziona una pagina

TRATTAMENTI

Dopo un’attenta raccolta d’informazioni, notizie, valutazione posturale e preso atto della prescrizione medica e di eventuali esami strumentali, eseguo trattamenti manuali mirati e personalizzati, utilizzando tecniche di soft tissue ed articolatorie:

Terapie manuali osteopatiche per cervicalgie, dorsalgie, lombalgie: la terapia manuale è un importante strumento che il terapista esperto utilizza per il trattamento di un vasto numero di problematiche, permettendo al paziente di svolgere normalmente le sue attività quotidiane. Utilizzo tecniche sui tessuti molli in modo tale da migliorare la qualità dei tessuti e tecniche articolatorie per ridare mobilità in quei distretti che per qualsiasi ragione sono diventati più rigidi.

Massaggi decontratturanti: trattamento generalmente localizzato ad una specifica parte del corpo ( es: zona lombare, arti inferiori, spalle ) le contratture spesso si manifestano in seguito a sforzi o a posture scorrette mantenute per lungo tempo.

Riflessologia plantare e massaggio connettivale: la Riflessologia Plantare è una tecnica di massaggio o, più precisamente, di microstimolazione puntiforme applicata principalmente sui piedi e/o eventualmente sulle mani. Era una pratica già conosciuta millenni fa basata sull’ipotesi che sui piedi e sulle mani si trovino riflessi tutti gli organi, le ghiandole, e le parti del corpo. Secondo i sui sostenitori, applicando il massaggio riflessologico si potrebbe avere un effetto o influire sull’organo, o sistema, corrispondente al riflesso stimolato.

Il massaggio connettivale riflessogeno è un tecnica di massaggio che privilegia le connessioni dell’apparato neurologico, sfruttando i rapporti che intercorrono tra le aree cutanee, l’innervazione somatica e le patologie degli organi interni. Il masaggio porta ad uno stato di rilassamento profondo, sarebbe utile che il paziente avesse del tempo per se dopo la seduta.

Recuperi funzionali post-interventi chirurgici e post traumatici, (in particolare di protesi dell’anca): Il recupero funzionale si occupa di identificare e massimizzare la qualità della vita e il movimento potenziale entro le sfere della promozione, prevenzione, trattamento/intervento, abilitazione e riabilitazione; ad esempio rieducazione di artroprotesi di spalla, ginocchio e anca.